21 Ottobre 2021

Slowine Guida 2022

CHIOCCIOLA: Del fermento che sta vivendo la zona dei colli Tortonesi, soprattutto intorno a quella che potremmo definire la riscoperta del Timorasso, si è già detto tanto. Ma che di questo fermento oggi Oltretorrente rappresenti una delle vie più originali e convincenti ancora non c'è piena consapevolezza: ci pensiamo noi, a ribadirlo.

VINO SLOW: Colli Tortonesi Timorasso 2019. L'ennesima prova superlativa: oggi Oltretorrente sta definendo un canone nuovo e convincente. Delicato e varietale, il Timorasso di casa gioca tutte le sue carte sulla vibrazione acido-sapida, e fa saltare il banco.

3 Dicembre 2020

Bianco 2018 su Wine News

I Colli Tortonesi sono oggi argomento ricorrente, fra i tanti degni d’interesse ruotanti attorno al mondo del vino. Dinanzi a Chiara Penati e Michele Conoscenti, però, bisognerebbe togliersi il cappello e ricordare come il loro lavoro sia partito già dieci anni or sono: sottolineando, in questo modo, quanto di importante da loro fatto per il patrimonio viticolo del comune di Paderna, all’interno del quale sono compresi tutti i loro appezzamenti. Entrambi agronomi, originari di Milano, fu proprio nel 2010 che infatti rilevarono il primo dei loro attuali sette ettari: iniziando così, di pari passo, anche a salvaguardare quel territorio enoico che oggi vede persino i viticoltori più anziani cedere man mano i propri possedimenti ai Nostri, al fine di permettergli di ampliare il percorso qualitativo intrapreso fin dagli inizi. Curioso però, oltre che doveroso, evidenziare che pur in quel contesto comunque circoscritto la varietà dei suoli, i diversi vitigni e l’età delle piante, in alcuni casi capaci di toccare il secolo di vita, costituiscono una condizione non facile da riscontrare altrove. In ogni caso, protagonisti indiscussi sono Timorasso, Barbera, Dolcetto e Cortese: unitamente ad altre uve presenti e in fase di studio, ma ancora prive di catalogazione ufficiale. Questo bianco è delizioso: floreale, sapido e ammandorlato, in bocca scenderà con serbevolezza irresistibile.
(Fabio Turchetti)

https://winenews.it/it/oltretorrente-doc-colli-tortonesi-bianco-2018_415660/

2 Dicembre 2020

Vino Slow a Timorasso 2017 e premio Bottiglia alla cantina

Il Colli Tortonesi Bianco 2018 è minerale, tagliente e cristallino, da bere compulsivamente. Il Colli Tortonesi Rosso 2018 ha succo e freschezza che lo rendono molto gastronomico. Il Colli Tortonesi Barbera Superiore 2016 al naso presenta note schiette di violetta e di frutta scura, e al palato una matericità strabiliante, fatta di polpa, succo e slancio acido-sapido. Il Colli Tortonesi Timorasso 2017: un bianco incantevole dai profumi tipici, che in bocca ha slancio da vendere e una dorsale sapida di gran carattere.

2 Dicembre 2020

Vino Slow a Barbera Superiore 2015

Vini ricchissimi di carattere. Di spiccata intensità olfattiva, con evidenti sentori di geranio, il Colli Tortonesi Rosso 2017, che si sviluppa in un sorso asciutto e dal tannino misurato. Splendidi i riflessi dorati che brillano nel Colli Tortonesi Bianco 2017, con note intense di salvia e di erbe spontanee. Il Colli Tortonesi Timorasso 2016 presenta sentori floreali e di macchia mediterranea, e ha un bel profilo minerale, che sfocia nella caratteristica venatura sapida che accomuna tutti i vini di Oltretorrente.

Il Colli Tortonesi Barbera Superiore 2015 ha un frutto pulito e deciso, senza alcun tipo di deviazione; la bocca è succosa, minerale e intrigante. Una delle migliori Barbera assaggiate quest’anno.

1 Dicembre 2020

Wine News 23 luglio 2018

Il progetto è insieme sintesi e punto di verifica degli sforzi messi in campo dai due giovani agronomi Chiara e Michele, che nel 2010, dopo la laurea e qualche esperienza maturata presso cantine marchigiane, sbarcati a Paderna vi hanno fondato Oltretorrente. Nel cui nome, oltre a un’eco di favola, c’è un richiamo implicito all’esplorazione della zona, fattore ben radicato nel Dna dell’azienda, che fa dell’ospitalità e della cortesia tipiche della terra in cui s’è trapiantata un proprio vessillo. I sette ettari di proprietà, articolati in sei parcelle e tutti certificati in biologico, sono ripartiti tra le produzioni di Barbera, Cortese e Timorasso. E su quest’ultimo si gioca una sfida particolarmente importante, tesa a esprimere in totalità l’anima di un terroir speciale. Il vino “sa” di sale e mineralità. E insieme è vivamente floreale. Cremoso e denso, sciorina nel calice aromi avvolgenti di magnolia e frutta secca. La beva è vellutata ed elegante, e di grande armonia. La chiusura, lunga a dovere, lascia riemergere la bella tensione acida e sapida che è parte integrante dello stile della casa. Con i risultati, intanto, crescono da Oltretorrente anche impegno e investimenti. E così, alla cantina storica nel centro del paese si va affiancando anche un’altra piattaforma, più moderna e funzionale per la produzione e la gestione delle etichette prodotte. Palese la voglia di crescere ancora.
(Antonio Paolini)

30 Novembre 2020

Vini da scoprire, la riscossa dei vini leggeri

Le due Barbera e il Timorasso sono precise e di notevole ampiezza. Invece il Cortese (2014) ci ha lasciati in stato stuporoso sin dal primo assaggio: è un vino che porge un bagaglio aromatico ricco con assoluta disinvoltura e senza sacrificare nulla in termini di tonicità, spontaneità e freschezza di beva. Affina in acciaio restando circa otto mesi a contatto con i propri lieviti, e non passa attraverso la fermentazione malolattica. Tecnicismi a parte, è un gran bianco, che può accompagnare le preparazioni semplici della gastronomia vernacolare ma all’occorrenza anche tenere a bada le più strampalate invenzioni di cucina creativa di taluni invasati.

Vini da scoprire, la riscossa dei vini leggeri, di Castagno-Gravina-Rizzari

Via Cinque Martiri, 15050 - Paderna (AL) - Italy    +39 339 8195360 / +39 348 4027271   info@oltretorrente.com - p.IVA 02301820060